Le vie dei sogni

Australia, agosto 2014

Australia, down under, è per me innanzi tutto le vie dei canti, le Songlines, raccontate da Bruce Chatwin.

Questo viaggio sarà senz’altro diverso, ogni viaggio è una storia a sé. Ma prima di raccontarlo, vorrei cominciare con Bruce Chatwin:

“Prima di venire in Australia parlavo spesso delle Vie dei Canti e a tutti veniva sempre in mente qualcos’altro.

‘Sono come le ley-lines?’, chiedevano, riferendosi agli antichi cerchi di pietre, ai menhir e ai cimiteri disposti in fila da un capo all’altro della Britannia. Sono lì da tempo immemorabile, ma visibili soli a chi ha occhi per vedere.

Ai sinologhi venivano in mente le ‘linee di drago’ del feng-shui, la geomanzia tradizionale cinese. Quando parlai con un giornalista finlandese, mi disse che i lapponi hanno “pietre canore”, anche quelle disposte in modo da formare delle linee.

 […]

No. Non erano questi i paragoni che andavo cercando. Non a quello stadio. Ormai ero andato oltre.

Commercio significa amicizia e cooperazione; e il principale oggetto di scambio, per gli aborigeni, era il canto. Perciò il canto era portatore di pace.” (Bruce Chatwin, Le Vie dei Canti, Adelphi)

Ancora non so su quali linee mi muoverò, quali canti e incanti incontrerò, quali tradurrò in parole. Vi invito a scoprirlo insieme a me!

Cavalcando nuvole

La banda degli autonomi

Il sorriso degli opali

Il mare sotto le ali

Il dio montagna

La Vale dei Venti

Tracce di canti

Collegamenti…

Dreamtime

Memorabilia

Memorabilia 2

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...