Le qualità della matita

Oggi desidero riportare un racconto che mi è stato regalato questo Natale. Chi me lo ha regalato non poteva sapere (o forse sì) quanto ne avrei avuto bisogno. È racchiuso in un rotolino di carta dentro il mio astuccio rosso, un rotolino come quelli, un po’ più grandi, che Giacomo e Michele portano a casa dall’asilo: un disegno, una preghiera, un collage. Un dono.

Eccolo qui, questo racconto.

La storia della matita

Il bambino guardava la nonna che stava scrivendo la lettera. A un certo punto, le domandò:
“Stai scrivendo una storia che è capitata a noi? E che magari parla di me. ”
La nonna interruppe la scrittura, sorrise e disse al nipote:
“È vero, sto scrivendo qualcosa di te. Tuttavia, più importante delle parole, è la matita con la quale scrivo. Vorrei che la usassi tu, quando sarai cresciuto. ”
Incuriosito, il bimbo guardò la matita, senza trovarvi alcunché di speciale.
“Me è uguale a tutte le altre matite che ho visto nella mia vita! ”
“Dipende tutto dal modo in cui guardi le cose. Questa matita possiede cinque qualità: se riuscirai a trasporle nell’esistenza sarai sempre una persona in pace col mondo.
“Prima qualità: puoi fare grandi cose, ma non devi mai dimenticare che esiste una Mano che guida i tuoi passi. ‘Dio’: ecco come chiamiamo questa mano! Egli deve condurti sempre verso la Sua volontà.
“Seconda qualità, di tanto in tanto, devo interrompere la scrittura e usare il temperino. È un’azione che provoca una certa sofferenza alla matita ma, alla fine, essa risulta più appuntita. Ecco perché devi imparare a sopportare alcuni dolori: ti faranno diventare un uomo migliore.
“Terza qualità: il tratto della matita ci permette di usare una gomma per cancellare ciò che è sbagliato. Correggere un’azione o un comportamento non è necessariamente qualcosa di negativo: anzi, è importante per riuscire a mantenere la retta via della giustizia.
“Quarta qualità: ciò che è realmente importante nella matita non è il legno o la sua forma esteriore, bensì la grafite della mina racchiusa in essa. Dunque, presta sempre attenzione a quello che accade dentro te.
“Ecco la quinta qualità della matita: essa lascia sempre un segno. Allo stesso modo, tutto ciò che farai nella vita lascerà una traccia: di conseguenza impegnati per avere piena coscienza di ogni tua azione.”

(Paolo Coehlo, Sono come il fiume che scorre, Bompiani)

Ecco, in questi giorni, in queste settimane, nei prossimi mesi e anni, vorrei imparare ad essere come quella matita: non dimenticare la Mano che guida i miei passi, la Persona alla guida del tandem impazzito; imparare a sopportare alcuni dolori, che mi faranno diventare una donna migliore ; correggere un’azione o un comportamento ; prestare attenzione a quello che accade dentro di me; avere piena coscienza di ogni mia azione, per lasciare un segno che sia degno di me.

Oggi è il compleanno dei miei amati fratelli, e a malapena ho fatto loro gli auguri, soffocata come sono in questo momento dal mio ego. Glieli voglio fare a questo modo, gli auguri, per ringraziarli, e ringraziare tutti coloro che mi avvolgono con il loro amore e mi arricchiscono con le loro risorse. Tanti altri racconti, tanti altri doni, tanti altri tesori da scoprire.

Grazie !

reflection.jpg!BlogOdilon Redon, Reflection (http://www.wikiart.org/en/odilon-redon/reflection)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in amiche, amici, famiglia, insegnamenti, le persone che amo, riflessioni e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Le qualità della matita

  1. Arianna.Rava ha detto:

    wisdom ❤

  2. Pingback: Compagni dell’anima | bloggiovi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...