Ventitré dicembre – Sogni di neve

Uno dei racconti per bambini di Boris parla di Inu, un cane di neve. I cani di neve vivono in campi celesti innevati e hanno una dote unica: sanno disegnare con la neve. Raccolgono una manciata di neve con la zampa, ne fanno una palla, la lanciano lontano e questa, infrangendosi nella neve, dà vita a disegni multicolori. I cani di neve non fanno altro tutto il giorno, che dipingere nella neve a questo modo.

Se scendono a visitare un umano, i loro disegni possono dare forma ai sogni delle persone che gli sono vicine.

Oggi, come un cane di neve, raccolgo qualche manciata di neve e così, per passare il tempo in quest’antivigilia, provo a disegnare i miei sogni (posso solo così, perché i miei disegni nel mondo reale non hanno mai avuto tanto successo, come ben sanno le mie compagne di scuola…) .

Una capigliera indiana multicolore brilla sospesa nell’aria come un arcobaleno: è grandissima, le piume di cui si compone sono lunghe, calde e avvolgenti. E’ scesa dall’alto come un fulmine, proprio davanti a me. Un fuoco artificiale dai mille colori, che guarda a sinistra. Che voglia indicarmi una strada?

Su una radura innevata si stende una coltre di nebbia. Tutto è bianco, la neve e la nebbia si dànno la mano e tacciono. Dietro di loro, vigili, scuri s’innalzano gli abeti, quasi a proteggerne il mistero.

Laggiù risuonano voci di bambini. Come i bambini dei romanzi di Astrid Lindgren, giocano nel cortile davanti a casa, nell’aia di una fattoria, nei prati e nei boschi confinanti, nelle strade e nelle piazzette del paese. Come i bambini dei romanzi di Astrid Lindgren, sono allegri e scavezzacollo, avventurosi e in sintonia con la natura: si arrampicano sugli alberi, si costruiscono capanne nel bosco, raccolgono fragole e bacche selvatiche, si riempiono le tasche di prugne, accarezzano le mucche nelle stalle, hanno per amico un cavallo. Ascoltano ammirati le storie dei vecchi del paese, e ora, fermi su un pontile, guardano in silenzio un gabbiano volare via lontano…

ananas_inuAnanas e il cane di neve, racconto di Boris Pfeiffer, illustrazioni di Alberto Zamboni (foto: http://www.borispfeiffer.de/sites/kinderbuch/Ananas,und,der,Schneehund/detail.asp?index=14)

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in calendario dell'avvento, sogni e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...