Sedici dicembre – L’umanesimo delle montagne

Da Giovanni ricevo la segnalazione di un articolo di Franco Arminio, pubblicato ieri sul Manifesto. Franco Arminio, scrittore e regista, si dedica alle cause della difesa del paesaggio, della cultura e dei piccoli paesi del nostro Appennino, il nostro Mediterraneo interiore.

Alla domanda cosa si può fare per salvare i piccoli paesi, le comunità montane, Arminio risponde:

“Terra e cultura più che cemento e uffici. Prodotti tipici da consumare non solo nelle sagre. Canti e teatro al posto delle betoniere.

Svuotare le coste e riportare le persone sulle montagne. Sistemare le strade provinciali, togliere le buche, restaurare i paesaggi, le pozze d’acqua per gli ovini, ripulire i fiumi, i torrenti.

Ora al sud si fanno buoni vini, ma il pane potrebbe essere migliore. E così pure il latte. Imparare a fare il formaggio. Dare ai giovani le terre demaniali. Coltivare un pezzo di terra.

Essere scrupolosi, ma farsi tentare dalla fantasia, dall’impensato. Distendersi ogni tanto con la pancia per terra. Avere cura che i propri figli imparino a cucinare e a fare lavori manuali. Adottare un luogo e prendersene cura. Passare ogni giorno un po’ di tempo vicino a un animale.

 (…)

Stare all’aria aperta almeno due ore al giorno. Ascoltare gli anziani, lasciare che parlino della loro vita.
(…)

Riattivare la vita comunitaria. Oltre al museo della civiltà contadina ci devono essere dei luoghi in cui i ragazzi possano apprendere vecchi mestieri: fare un cesto, una sciarpa, potare un albero.

Viaggiare nei dintorni. Tenersi la testa tra le mani ogni tanto. Incontrare delle persone che sappiano sverniciare la nostra modernità incivile. Costruirsi delle piccole preghiere personali e usarle. Esprimere almeno una volta al giorno ammirazione per qualcuno. Svegliarsi ogni tanto alle tre di notte. Uscire all’alba almeno una volta al mese. Comprare il formaggio da chi lo fa, fare la spesa nei piccoli negozi.
Riportare gli animali nei paesi. Un paese in cui non ci sia un uovo fresco non ha senso.“

Franco Arminio, Mediterraneo interiore, Il Manifesto, 15 dicembre 2012

Per chi vuole saperne di più, Franco Arminio ha due blog, piccoli paesi e comunità provvisorie.

castello-varie-3-163(foto: http://piccolipaesi.files.wordpress.com/2012/11/castello-varie-3-163.jpeg)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in calendario dell'avvento, Italia, montagne, paesi e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Sedici dicembre – L’umanesimo delle montagne

  1. Maria Paola Giorgini ha detto:

    Certo, se si facesse, il mondo migliorerebbe in fretta, ma tutto ciò non può essere lasciato ancora una volta alla iniziativa dei privati “cittadini” (di solito molto legati alla vita urbana)…Deve nascere una politica di valorizzazione del territorio, di conservazione dell’esistente e di messa in sicurezza delle zone considerate a rischio (idrogeologico, sismico). Si devono incoraggiare i più giovani a non abbandonare i paesi, incentivando qualunque loro iniziativa o impresa, specialmente nel campo della produzione agro-alimentare…ma con sistemi eco-compatibili, rispettosi della salute.
    In Alto Adige è stato fatto, anche se per la tutela della minoranza tedesca, prevalentemente contadina…ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Non credo che servano tanti soldi, più che altro delle forti riduzioni fiscali ed il credito agevolato per chi investe in questo tipo di imprese. Ora più che mai si dovrebbe valorizzare il patrimonio culturale presente da sempre nel nostro paese, altro che puntare sull’industria o sulle fonti d’energia che non abbiamo…

  2. Valeria Vegni ha detto:

    Sono d’accordo con Voi, amiche mie, ma dubito che si possa fare…..perchè per la nostra civiltà…. è un bel passo indietro…..e di riduzioni fiscali e di credito agevolato, di sti tempi, non se ne parla proprio…(comunque tengo sempre un sogno nel cassetto, una casetta, un orto, cani e cavalli…), a presto, ho la “ribollita” che mi aspetta!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...